Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Risposta di Erdoğan

· Vittoria del premier turco alle amministrative ·

Ankara, 31. «Tutti coloro che hanno attaccato la Turchia sono stati delusi». Con queste parole, ieri, il premier turco, Recep Tayyip Erdoğan, ha salutato il risultato delle elezioni amministrative in Turchia, nel quale il suo partito, l’Akp (Partito per la Giustizia e lo Sviluppo), ha riportato una netta affermazione. «Avete appoggiato il vostro primo ministro, avete protetto la lotta per l’indipendenza della nuova Turchia, e ve ne ringrazio infinitamente» ha detto il premier nelle prime dichiarazioni alla folla dei suoi sostenitori.

Nonostante le recenti polemiche legate allo scandalo corruzione che ne ha coinvolto diversi membri, il partito Akp — con l’84 per cento delle schede scrutinate — è il primo con il 45,6 per cento, in calo solo di circa tre punti rispetto allo storico 49,6 conquistato alle politiche del 2011. Il primo partito dell’opposizione, il Chp (Partito popolare repubblicano) si è fermato al 28,4, i nazionalisti del Mhp (Partito del Movimento Nazionalista) al 15,5 e i curdi del Bdp (Partito della Pace e della Democrazia) al 4,1. Ad Istanbul e Ankara, le due più grandi città del Paese, la situazione si chiarirà solo a spoglio concluso.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE