Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Riscoprite
le vostre radici

· L’invito ai giovani del patriarca copto ortodosso ·

Il Cairo, 30. «Ritorno alle radici»: è questo il titolo-slogan che fa da filo conduttore alla prima settimana mondiale dei giovani della Chiesa copta, in corso presso il Logos Center del monastero copto di Anba Bishoy, vicino al Cairo. Duecento giovani copti, provenienti da 30 paesi sparsi nei cinque continenti, sono confluiti in Egitto per partecipare a una settimana di conferenze, seminari, proiezioni di filmati e visite ad alcuni luoghi chiave della storia e del presente della Chiesa copta.
Il forum è il primo di questo genere, organizzato dalla Chiesa copta ortodossa, con l’obiettivo dichiarato di aiutare i giovani egiziani copti, nati e cresciuti nelle comunità della diaspora sparse per il mondo, a ravvivare e custodire il contatto con le proprie radici ecclesiali.

«Uno dei sogni che ho sempre avuto, da quando Dio mi ha affidato la responsabilità patriarcale — ha confidato nel suo intervento al meeting il patriarca copto ortodosso Tawadros ii — è stato quello di trovare i modi per riunire i nostri giovani, che rappresentano il futuro della Chiesa, non solo in Egitto, ma in tutto il mondo. Abbiamo avuto tanti ostacoli e difficoltà, ma oggi, grazie anche a molte preghiere, Dio ha permesso che questo sogno si avverasse, anche se in piccola parte». Il patriarca, nel suo discorso, ha richiamato di continuo il tesoro spirituale della Chiesa copta, che rifulge nei suoi santi e nei suoi inni liturgici.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE