Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Rischio genocidio nella Repubblica Centroafricana

· Consegnato al consiglio di sicurezza il rapporto della commissione d'inchiesta ·

Donne a Bangui (Afp)

La commissione d’inchiesta dell’Onu nella Repubblica Centroafricana ha consegnato al Consiglio di sicurezza il suo primo rapporto, nel quale si ribadisce il pericolo incombente di pulizia etnica e di genocidio, pur affermando che allo stato attuale è prematuro parlare di un simile scenario. Tuttavia, «se la comunità internazionale non dovesse reagire rapidamente e con determinazione, dispiegando più forze di mantenimento della pace, potremmo trovarci di fronte a una situazione sempre peggiore che sfoci in genocidio», si legge nel rapporto. La commissione, guidata dal magistrato camerunense Bernard Acho Muna, già vice procuratore del Tribunale penale internazionale per il Rwanda, afferma che le milizie contrapposte hanno commesso crimini di guerra e contro l’umanità.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE