Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​A rischio di morte per fame
14 milioni di africani

Oltre quattordici milioni di persone in Africa sono a rischio di morte per fame in conseguenza degli scarsi raccolti dello scorso anno, a causa della siccità che ha colpito gran parte del continente. Un allarme in merito è venuto ieri dal Programma alimentare mondiale (Pam) dell’Onu. E la situazione minaccia di aggravarsi ulteriormente in questo 2016, per il quale gli esperti dell’Onu prevedono un’intensificazione degli aspetti negativi del fenomeno meteorologico conosciuto come El Niño. I dati del Pam concordano purtroppo con quelli dell’Unicef, il fondo dell’Onu per l’infanzia, secondo le cui stime sono in pericolo immediato di morte per fame undici milioni di bambini africani. La lista dei Paesi a rischio è impressionante: Malawi, Zimbabwe, Etiopia, Sud Sudan, Somalia, Sudan sono quelli con il maggior numero di affamati, ma l’agricoltura è in ginocchio anche in Nigeria, in Ciad, nella Repubblica Centrafricana e, addirittura, nel ricco Sud Africa. E alla lista si aggiungono Kenya, Uganda, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo e Gabon. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE