Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Riparte il processo di pace colombiano

· L’Eln indica il suo possibile capo negoziatore mentre l’Ue aumenta i fondi ·

Capo negoziatore  governativo con esponenti  dell’Eln (Reuters)

L’Esercito di liberazione nazionale (Eln) colombiano ha indicato il suo caponegoziatore per la ripresa dei colloqui di pace con il governo. Si tratta, però, del suo nel suo massimo dirigente — Nicolás Rodríguez Bautista, meglio noto come Gabino — per il quale, lunedì scorso, le autorità colombiane avevano chiesto a Cuba di rendere effettivo il codice rosso dell’Interpol procedendo al suo arresto. Gabino risiede a L’Avana. È quanto scrive oggi il quotidiano «El Tiempo». La decisione di associare al processo di pace l’uomo che da vent’anni guida la guerriglia colombiana dell’Eln è stata ufficializzata in una lettera firmata dal capo negoziatore Pablo Beltran, ed inviata all’Alto commissario per la pace della Colombia, Miguel Ceballos. La scelta di accettare Gabino come negoziatore è ora nelle mani del capo dello stato colombiano che da quando si è insediato al potere, quasi quattro mesi fa, ha ribadito che prima che possa ripartire il dialogo di pace l’Eln deve rilasciare tutti gli ostaggi nelle sue mani e sospendere sequestri ed operazioni belliche.

Intanto, l’Unione europea (Ue) ha aumentato — da 96,5 a 120 milioni di euro — il fondo per la pace colombiana, il cui denaro viene impiegato in progetti di sviluppo per le vittime e per ex combattenti delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) in zone dove la lunga guerra civile ha causato i danni maggiori. Al Fondo contribuiscono 19 stati membri della Ue e finora grazie ad esso sono stati avviati 21 progetti in 51 municipi di undici dipartimenti colombiani.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE