Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per rimettere in moto l’annuncio del Vangelo

· Verso la conclusione la visita pastorale del cardinale Filoni nelle Antille ·

In Venezuela concluso il IV congresso missionario americano e IX latinoamericano

Nelle Antille per far ripartire l’evangelizzazione: è questo lo scopo della missione che il cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, sta compiendo in questi giorni nell’arcipelago caraibico. Iniziata venerdì 29 novembre, la visita nelle Antille si concluderà mercoledì 4 dicembre.

Uno dei momenti centrali del viaggio è stata la messa per l’apertura dell’Anno dell’evangelizzazione, celebrata  nel pomeriggio di lunedì 2 dicembre nella cattedrale dell’arcidiocesi di Castries, a Santa Lucia.

Nel corso della sua visita nelle Antille il cardinale aveva presieduto sabato pomeriggio, 30 novembre, la messa della prima domenica di Avvento nella pro-cattedrale di San Fernando a Port of Spain, in Trinidad e Tobago.

Nella cattedrale di Kingston, in Giamaica, il porporato ha presieduto, nel pomeriggio di domenica 1° dicembre, la messa per la conclusione dell’Anno della fede e l’ordinazione sacerdotale di don Brad Smith. In precedenza, la mattina del 30 novembre, il prefetto aveva incontrato la Conferenza episcopale delle Antille nel seminario di Port of Spain.

Sempre domenica si è concluso in Venezuela il  quarto congresso missionario americano e nono congresso missionario latinoamericano, ai cui lavori aveva partecipato anche il cardinale Filoni come inviato speciale del Papa. «America missionaria, condividi la tua fede!» è l’esortazione contenuta nel messaggio finale . Il prossimo appuntamento nel 2018 sarà in  Bolivia.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE