Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Riprendono gli scontri nel Sud Sudan

· Quaranta vittime nell’attacco a un villaggio ·

Un villaggio rurale nel Sud Sudan (Afp)

Almeno quaranta persone sono state uccise e 19 ferite ieri, nel corso di un attacco a un villaggio rurale dello stato di Jonglei, nel Sud Sudan. Come ha riferito Jacob Akech Dengdit, ministro dell’informazione del Jonglei, si tratta di scontri di natura interetnica. L’attacco è stato effettuato da uomini armati provenienti dal vicino stato di Boma. Sono state incendiate capanne e rapiti donne e bambini. Le violenze tra gruppi etnici erano diminuite dal maggio scorso, quando le componenti tribali della regione avevano raggiunto un’intesa. Ora le autorità del Jonglei chiedono al governo centrale di intervenire quanto prima per fermare una nuova escalation. Inoltre, a causa degli attacchi centinaia di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE