Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Riconosciute le virtù eroiche di Paolo VI

· Promulgazione di decreti della Congregazione delle Cause dei Santi ·

Benedetto XVI ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto riguardante il riconoscimento delle virtù eroiche del servo di Dio Paolo VI. Lo ha fatto nel corso dell’udienza al cardinale prefetto Angelo Amato, ricevuto nella mattina di giovedì 20 dicembre.

Insieme al provvedimento che apre la strada alla beatificazione di Papa Montini, il Pontefice ha firmato altri 23 decreti.

Sono stati riconosciuti i miracoli attribuiti all’intercessione dei beati martiri di Otranto (1480), di due religiose fondatrici beate — la colombiana Laura di Santa Caterina da Siena (1874-1949) e la messicana Maria Guadalupe (1878-1963) — e di cinque venerabili: il vescovo italiano Antonio Franco (1585-1626), il prete argentino Giuseppe Gabriele del Rosario Brochero (1840-1914), il sacerdote fondatore spagnolo Cristoforo di Santa Cristina (1638-1690) e le religiose fondatrici Sofia Czeska-Maciejowska (1584- 1650), polacca, e Margherita Lucia Szewczyk (1828-1905), ucraina.

Tra i decreti anche quelli che riguardano il riconoscimento del martirio di un sacerdote croato morto nel 1947 e di numerosi religiosi e religiose uccisi in odio alla fede in Spagna tra il 1936 e il 1938.

Il Papa ha infine autorizzato la promulgazione dei decreti che riconoscono le virtù eroiche di dieci servi e serve di Dio: tra questi, oltre a Paolo VI, ci sono un vescovo, due sacerdoti e sei religiose.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE