Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Record di retweet per Benedetto XVI

Nella sua prima settimana su Twitter Papa Benedetto XVI, con il suo account @pontifex ha ottenuto un numero di contatti da record, superando stelle della musica come Justin Bieber nella percentuale e nel numero di retweeting dei suoi messaggi. Più di 1,2 milioni di follower del Papa — degli oltre due milioni degli attuali suoi follower totali — hanno deciso di condividere il messaggio inaugurale «Cari amici, sono lieto di entrare in contatto con voi attraverso Twitter. Grazie per la vostra generosa risposta. Benedico tutti voi dal profondo del cuore». Solo lo 0,7 per cento dei fan della pop star, invece, ha ritenuto opportuno ritrasmettere le sue parole il 26 settembre scorso, quando Bieber ha postato quello che è diventato il secondo messaggio più diffuso del 2012 e della sua carriera fino a oggi sui social media.

Da un primo sguardo alle statistiche risulta evidente che questo dato è parte di una tendenza più ampia: sul sito si parla molto di spiritualità e religione, e «i fedeli sono più attivi nel retweet delle parole del Papa che i fan di Bieber per la pop star», come confermano gli esperti di “cinguettio” in Rete.  Indicativo il fatto che per il Papa la soglia di un milione di follower è stata superata già prima dell’udienza del 12 dicembre scorso durante la quale benedetto XVI ha inviato il tweet inaugurale, e che nel giro di ventiquattr’ore i seguaci in Rete sono aumentati di 750.000 unità. L’ultimo dato disponibile, aggiornato alle ore 12 del 20 dicembre, ci parla di 2.108.484 follower.

Nelle prossime settimane il Papa inizierà a tweettare anche in cinese e in latino, oltre che nelle otto lingue già attive.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE