Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Rebelo de Sousa
eletto al primo turno

· Il nuovo presidente conservatore del Portogallo chiede al Governo di centrosinistra più crescita economica e stabilità ·

«Sarò il presidente di tutti i portoghesi, senza discriminazioni». Ha usato queste parole ieri sera, nella sua prima dichiarazione pubblica, il conservatore Marcelo Rebelo De Sousa, che con il 52 per cento dei consensi ha vinto al primo turno le elezioni presidenziali in Portogallo. 

Il presidente eletto del Portogallo Marcelo Rebelo de Sousa (Afp)

Il candidato indipendente di ispirazione socialista, António Sampaio da Nóvoa, rettore dell’università di Lisbona, è rimasto fermo al 22,75 per cento dei voti. Per il Paese si apre ora una fase di incerta coabitazione tra il presidente e l'Esecutivo di sinistra, guidato dal socialista António Costa. Questi è salito al potere grazie a un'alleanza in Parlamento con il Blocco della Sinistra, benché sconfitto alle urne in ottobre dal premier uscente conservatore, Pedro Passos Coelho. Nelle sue prime dichiarazioni Rebelo De Sousa ha sottolineato di aspettarsi che il Governo Costa promuova più crescita economica «senza compromettere la stabilità finanziaria». In Portogallo il presidente non ha un potere esecutivo, ma costituisce una voce influente e ha la facoltà di sciogliere il Parlamento. Rebelo de Sousa ha ammonito che userà la sua carica per impedire al Governo di centrosinistra, contrario alle misure di austerità imposte dall'Unione europea, di compromettere la salute finanziaria portoghese, appesantita dal debito pubblico.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE