Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Quella singolare richiesta

· Le «Altre Americhe» di Sebastião Salgado ·

Appena quarantanove fotografie — cinquanta con la copertina — per raccontare l’America latina. Lo scrive Gaetano Vallini aggiungedo che di più non si poteva: problemi di budget. 

Brasil 1981  (per tutte le foto: © Sebastião Salgado/Amazonas Image)

Ma quel limite fece sì che le immagini scelte per il libro fossero davvero le più significative, quelle con maggiore forza espressiva, capaci di raccontare le misere condizioni di vita di popolazioni abbandonate in un isolamento non solo geografico, ma anche la dignità con cui affrontavano le difficoltà quotidiane. Così quando nel 1986 uscì in Francia, grazie all’editore Contrejour, Autres Amériques s’impose subito come un’opera importante, punto di riferimento per la fotografia di documentazione, portando all’attenzione della critica il nome di Sebastião Salgado, fotografo di origini brasiliane all’epoca poco conosciuto, così come quel pezzo di continente dimenticato che aveva voluto mostrare al mondo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE