Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Quel disagio censurato

· Nuova edizione per «Due in una carne» ·

"Sono passati sei anni dalla prima edizione di questo libro - scrivono le autrici di "Due in una carne. Chiesa e sessualità nella storia" (Bari, Laterza, 2014, pagine xiii+322, euro 13, prima edizione 2008) Margherita Pelaja e Lucetta Scaraffia nella prefazione alla nuova edizione del libro - e alcune cose nel frattempo sono cambiate. 

René Magritte, «Gli amanti» (1928)

Gli storici si stanno lentamente avvicinando, con ricerche specifiche, allo studio di alcuni aspetti della morale cattolica, soprattutto quelli che riguardano la riproduzione e la contraccezione; i sociologi approfondiscono le loro ricerche sulle nuove forme di famiglia e di genitorialità; altre discipline, prime fra tutte la psicoanalisi e la psicologia, manifestano una sensibilità crescente verso nuove forme di disagio ormai dilaganti nel campo della sessualità e dei comportamenti sessuali".

Nelle società occidentali di oggi infatti, continuano le due storiche, la sofferenza è evidente, soprattutto tra i giovani; ed è una sofferenza che ha a che fare con la contrapposizione tra quello che viene visto come un insieme rigido di divieti che caratterizzerebbe il cattolicesimo da un lato, e dall’altro l’assenza di regole — cioè la sregolatezza — attribuita a una non meglio definita morale laica. La conquista (peraltro solo fittizia) di una completa libertà sessuale ha condotto a un iperedonismo cieco e inappagabile, che fino a qualche tempo fa faceva ammutolire nell’impotenza i laici e arroccare nella conservazione i cattolici.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

09 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE