Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Protezione sociale e sviluppo

· Il rapporto annuale delle agenzie dell’Onu per l’alimentazione e l’agricoltura ·

Centocinquanta milioni di persone sottratte nel 2014 alla povertà estrema

La protezione sociale, soprattutto per quanto riguarda le comunità rurali e in esse le donne, è la principale garanzia di sviluppo umano. Questo il punto nodale del rapporto sullo stato del cibo e dell’agricoltura (Sofa 2015) della Fao, l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura, presentato questa mattina a Roma. 

Il documento, come da tradizione, è stato diffuso in vista della Giornata mondiale dell’alimentazione del 16 ottobre. Il Sofa 2015 documenta come proprio grazie a programmi di protezione sociale l’anno scorso siano state sottratte alla povertà estrema centocinquanta milioni di persone. L’assistenza sociale e la tutela del mercato del lavoro aiutano infatti ad aumentare i redditi delle famiglie e la loro capacità di produrre cibo. In tutto il mondo si stima che circa 2.100 milioni di persone — un terzo della popolazione — ricevono una qualche forma di protezione sociale, anche se le differenze sono notevoli tra le regioni. «La maggior parte dei Paesi, anche i più poveri, può permettersi potenzialmente significativi programmi nella lotta contro la povertà», afferma il rapporto, ammonendo però che in alcuni Paesi resta indispensabile nel breve e medio periodo l’aiuto internazionale. Per spezzare il circolo vizioso della povertà, il Sofa 2015 giudica cruciali proprio i programmi di sostegno alle donne, a partire da quelli a garanzia del reddito, sottolineando che «la malnutrizione materna e infantile perpetua la povertà una generazione all’altra».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE