Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Promessa per l’Asia

· ​Il Papa invita i vescovi e i fedeli della comunità coreana di Roma a rimanere fedeli all’eredità dei martiri ·

Papa Francesco aveva incontrato i vescovi coreani in visita ad limina Apostolorum nella mattina di giovedì 12 marzo: nel messaggio loro consegnato li aveva esortati a riportare nel loro Paese un rinnovato slancio missionario che punti fortemente sulla forza e l’entusiasmo dei giovani. 

Poi, nel pomeriggio, un altro incontro. L’occasione è stata la messa celebrata nella basilica di San Pietro dai presuli asiatici, guidati dal presidente della Conferenza episcopale, l’arcivescovo Hyginus Kim Hee-joong, e dal cardinale Andrew Yeom Soo-Jung, con una parte della comunità coreana che è in Roma: in tutto circa cinquecento persone di cui centotrenta sacerdoti. Una messa in segno di ringraziamento al Signore per l’incontro di questi giorni con il Pontefice e per quello dello scorso agosto, quando Francesco si è recato in Corea per una visita segnata dalla beatificazione di 124 martiri coreani. Tra i concelebranti anche il cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli.

Accompagnato dall’arcivescovo Georg Gänswein, prefetto della Casa pontificia, il Papa è entrato in basilica alle 16.30 dalla porta laterale che si trova di fronte alla Casa Santa Marta. Ad attenderlo c’erano il cardinale Yeom Soo-Jung, l’arcivescovo Kim Hee-joong e l’ambasciatore di Corea presso la Santa Sede, Francesco Kyung-surk Kim.

«Voi siete Chiesa di martiri, e questa è una promessa per tutta l’Asia. Andate avanti» ha detto Francesco salutando i presenti prima della messa e ha invitato tutti a mantenere intatti fede e zelo e a guardarsi delle tentazioni del «benessere religioso».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE