Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Prime nomine governative a Caracas

· Secondo la Commissione elettorale nazionale il risultato delle presidenziali è irreversibile ·

Mentre il nuovo presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, annuncia le prime nomine del suo Governo, il risultato delle presidenziali del 14 aprile viene dichiarato irreversibile da Sandra Oblitas, vicepresidente della Commissione nazionale elettorale,  impegnata peraltro in una revisione delle schede. La principale novità nel Governo annunciata da Maduro è la sostituzione del ministro delle Finanze, Jorge Giordani, con l’attuale  governatore della Banca centrale, Nelson Merentes. Il presidente ha anche confermato come  suo vice Jorge Arreaza,  genero del defunto presidente  Hugo Chávez. Sono stati altresì confermati molti ministri del Governo uscente, compreso quello degli Esteri Elías Jaua.

Secondo quanto riferito dalla Bbc in una corrispondenza da Caracas,  ci vorrà circa un mese per la revisione, chiesta dallo sfidante  di Maduro, Henrique Capriles, che ha contestato la regolarità dello scrutinio. Sabato scorso,  tuttavia,  Capriles aveva  accettato che si tenesse un’inchiesta allargata sulle elezioni del 14 aprile anziché un nuovo conteggio scheda per scheda, contribuendo così ad allentare la tensione che aveva portato a violenze di piazza nelle quali c’erano stati  otto morti.

Tale tensione, peraltro, è  lontana dall’essersi dissolta. Ancora durante il fine settimana,  rappresentanti  dell’opposizione hanno accusato il Governo di  arresti di massa tra quanti hanno protestato contro i risultati delle presidenziali.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE