Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Presentato il volume «La Chiesa in Cina. Un futuro da scrivere»

· Nella sede de «La Civiltà Cattolica» ·

Nel pomeriggio di lunedì 25 marzo, presso la sede romana de «La Civiltà Cattolica», si è tenuto un incontro sul futuro della Chiesa in Cina alla luce della firma dell’Accordo provvisorio tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese, avvenuta lo scorso 22 settembre. La tavola rotonda è stata organizzata in occasione della pubblicazione del volume La Chiesa in Cina. Un futuro da scrivere (Milano, Ancora, 2019) a cura del direttore della rivista dei gesuiti, padre Antonio Spadaro. Ne ha firmato la prefazione il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato.

Alla tavola rotonda si sono succeduti gli interventi dell’arcivescovo Claudio Maria Celli, da tempo profondo conoscitore dei rapporti tra Cina e Vaticano, del generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa, e del presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, Giuseppe Conte, un testimone privilegiato in considerazione del fatto che l’incontro è avvenuto a poche ore dalla conclusione della visita in Italia del presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping.

L’evento è il terzo organizzato dal «China Forum per il dialogo di civiltà», nato lo scorso settembre dalla collaborazione tra la rivista dei gesuiti e la Georgetown University di Washington.

Al termine del suo viaggio in Myanmar e Bangladesh, Papa Francesco parlò in maniera esplicita del nuovo ruolo che la Cina vuole svolgere nel contesto internazionale. Disse: «La Cina oggi è una potenza mondiale: se la vediamo da questo lato, può cambiare il panorama». «La Civiltà Cattolica» si sta occupando di Cina in maniera sistematica da tempo per approfondire questo panorama, e negli ultimi 36 mesi ha pubblicato 25 articoli di argomento cinese.

Alla fine dell’incontro il direttore ha annunciato la prossima iniziativa del «China Forum» che, il 4 e il 5 aprile, di concerto con il Pontificio consiglio della cultura, riunirà presso l’Università di Santa Clara, nella Silicon Valley, una dozzina di studiosi provenienti dalla Cina, dagli Stati Uniti e dall’Europa, con l’obiettivo di esplorare le implicazioni della rivoluzione dell’intelligenza artificiale per la persona umana e la società.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE