Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Premio ad Anne-Marie Pellettier

Per la prima volta il Premio Ratzinger, destinato agli studiosi di teologia, è stato assegnato a una donna, la francese Anne-Marie Pelletier, esperta di ermeneutica ed esegesi biblica. Nata nel 1946, Pelletier — che nei suoi lavori ha indagato anche la posizione della donna nel cristianesimo e nella Chiesa — ha insegnato linguistica generale e letteratura comparata all’università di Parigi x, teologia del matrimonio all’Institut catholique di Parigi, e, dal 1993, sacra Scrittura ed ermeneutica biblica allo Studio della Facoltà Notre Dame del seminario di Parigi. Fino allo scorso anno è stata anche docente di Bibbia all’Istituto europeo di scienze delle religioni, inquadrato nell’École pratique des hautes études di Parigi. Tra le sue opere, Lectures du Cantique des Cantiques. De l’énigme du sens aux figures du lecteur (1988), Lectures bibliques. Aux sources de la culture occidentale (1995), Le christianisme et les femmes. Vingt siècles d’histoire (2001), D’âge en âge les Ecritures. La Bible et l’herméneutique contemporaine (2006), Le signe de la femme (2006), Le livre d’Isaïe, l'histoire au prisme de la prophétie (2008). La premiazione di Anne-Marie Pelletier, e degli altri vincitori del premio Ratzinger 2014, avverrà il prossimo 22 novembre.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 novembre 2017

NOTIZIE CORRELATE