Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A Prato una parrocchia
guidata da cinesi e italiani

Prato, 16. La città di Prato avrà una parrocchia guidata da una comunità mista, formata da due frati italiani e due frati cinesi. L’idea, del vescovo Franco Agostinelli, verrà realizzata all’Ascensione al Pino, dove da 15 anni è già presente una cappellania cattolica cinese. 

Dal prossimo settembre, don Paolo Baldanzi, parroco da sedici anni, lascerà il posto quindi a quattro francescani: due, Roberto Bellato e Matteo Tosti, appartengono alla comunità di Maria Madre dell’Incontro, mentre i religiosi cinesi, Paolo Hou e Pietro Xia, sono arrivati nella città toscana nei giorni scorsi. L’intenzione, spiegano dalla diocesi, è quella di favorire una svolta nei processi di integrazione anche in campo pastorale, caritativo ed educativo, grazie al lavoro che svolgeranno i frati, aiutati dai parrocchiani, già avvezzi alla collaborazione e alla convivenza tra etnie diverse.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE