Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Più protezione per i minori

· Iniziative delle Chiese cristiane in Europa a favore dei richiedenti asilo ·

Sono numerose le iniziative in Europa promosse dalle Chiese cristiane a favore dell’accoglienza ai migranti, soprattutto donne e bambini. Secondo 78 organizzazioni governative e associazioni della società civile, tra cui la Commissione di chiese per i migranti in Europa (Ccme), Eurodiaconia, World Vision e Caritas Europa, in materia di protezione dei minori migranti e rifugiati in Europa serve un concreto piano d’azione. 

Muovendo dalla considerazione che un terzo delle persone migrate in Europa sono minori, e guardando ai dati sui minori migranti non accompagnati — in Italia il loro numero è raddoppiato in un solo anno — nei giorni scorsi le 78 organizzazioni hanno diffuso un documento congiunto dal titolo: «I bambini non possono aspettare. Sette azioni prioritarie per proteggere tutti i bambini rifugiati e migranti».

In tutta Europa sono migliaia i minori migranti che quotidianamente sono esposti al rischio di abuso, violenza e sfruttamento. Per non parlare della violazione dei loro diritti fondamentali, come quello alla salute, all’educazione, all’abitazione o alla sicurezza. «Questi bambini stanno crescendo nelle nostre società e in futuro saranno cittadini dell’Unione europea», si legge nel documento — reso noto da riforma.it — che fa appello alla leadership europea, affinché venga immediatamente lanciato un piano d’azione in cooperazione con la società civile, a favore di un’adeguata protezione per i minori migranti e rifugiati.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE