Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Più praticanti
degli uomini

A livello globale ci sono più donne che uomini che si identificano con una religione, pregano quotidianamente e definiscono la religione «molto importante», secondo i dati del centro di ricerca statunitense Pew Research Center. I dati L’83,4 per cento delle donne del mondo si identifica in un’appartenenza religiosa, mentre per gli uomini il dato si ferma al 79,9. Questa differenza in cifre è pari a circa 97 milioni di persone. Il gap in favore delle donne è più marcato nel cristianesimo mentre tra i musulmani e gli ebrei ortodossi sono gli uomini a praticare maggiormente. Più donne che uomini partecipano alla liturgia cristiana domenicale e le differenze percentuali più significative si registrano in Colombia e in Italia, rispettivamente con il 20 e il 19 per cento in più donne che uomini.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE