Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Più incisiva in Bangladesh la lotta contro la mortalità infantile

· Impegno a ridurre drasticamente entro il 2035 i decessi per malattie prevedibili ·

Il Governo del Bangladesh ha confermato l’impegno a ridurre drasticamente entro il 2035 le morti di bambini per malattie prevedibili. Per raggiungere questo obiettivo, ha ricordato ieri il ministro della Sanità, Afm Ruhal Haque, le autorità hanno deciso di aumentare gli interventi, verificati come efficaci per mezzo di ricerche rigorose, al fine di affrontare le residue cause accertate dell’ancora troppo elevata mortalità infantile nel Paese asiatico. Il Bangladesh, secondo i dati ufficiali, ha registrato un certo successo nel suo impegno a ridurre il tasso di decessi sotto i cinque anni, «tuttavia — ha ricordato Haque parlando a una manifestazione pubblica — la riduzione delle morti nella fascia neonatale, in particolare per soffocamento al momento del parto, infezioni, nascita prematura e problemi collegati, è significativamente più lenta». Un problema — ha aggiunto il ministro — «che va affrontato perché il 60 per cento della mortalità infantile in Bangladesh riguarda i neonati».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

11 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE