Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Più cuore
in questa economia

· In un’omelia del cardinale Abril y Castelló per la festa dell’Assunzione ·

Le critiche all’economia mondiale che «manca di cuore», come ha denunciato in numerose occasioni Papa Francesco, e la necessità di «una cultura più solidale e generosa verso il prossimo» sono state al centro dell’omelia pronunciata dal cardinale Santos Abril y Castelló, arciprete della basilica papale di Santa Maria Maggiore, durante la messa per la festa dell’Assunzione della beata Vergine Maria celebrata nella sua città natale di Alfambra. Durante la celebrazione, il porporato ha fatto appello al valore cristiano del dono, dopo aver criticato gli abusi dell’economia globale governata dall’ambizione sfrenata.

In una chiesa gremita di fedeli, il cardinale, infatti, ha avuto parole di critiche nei confronti di coloro che hanno trasformato l’economia in un pericoloso gioco di interessi egoistici che non tengono in considerazione il benessere della comunità, ma solo l’avidità del profitto individuale. Il porporato ha quindi fatto appello alla generosità: dare agli altri senza pensare a ciò che si riceve. Inoltre, è stato critico con quanti «pongono al primo posto il proprio egoismo e sono interessati a servire il denaro a livello sociale, individuale e internazionale, senza tener conto delle conseguenze».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE