Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Più comunicazione per l'evangelizzazione

· Il primo bollettino della Conferenza episcopale della Repubblica Democratica del Congo ·

«Il “luogo” dove si pubblicano le decisioni, le dichiarazioni, i messaggi, le lettere e altri documenti dei vescovi del Paese, nonché relazioni delle varie attività delle Commissioni episcopali che attestano la vitalità della Chiesa-famiglia di Dio che opera nella Repubblica Democratica del Congo». La Conferenza episcopale nazionale del Congo (Cenco) ha presentato alla stampa, presso il Meeting Center interdiocesano della città di Gombe, la prima edizione del suo bollettino ufficiale dal titolo «Atti di Cenco e documenti».

A presiedere la cerimonia di presentazione è stato padre Leonard Santedi segretario generale della Cenco, a nome di monsignor Nicolas Djomo Lola, vescovo di Tshumbe e presidente della Cenco.

Il nuovo bollettino — ha sottolineato il segretario generale della Cenco — sarà «eco alle varie attività svolte dalla Chiesa del Congo nella sua missione evangelizzatrice a servizio della salvezza integrale di ogni uomo e di un autentico sviluppo delle società umane per trasformare il mondo». Tuttavia, questo bollettino non sarà limitato agli atti e documenti della Chiesa del Congo. «Vorrà anche raggiungere — ha detto padre Santedi — il popolo di Dio attraverso taluni documenti del Magistero della Chiesa universale e delle altre Chiese locali. Una comunicazione necessaria per la crescita spirituale e la formazione dei cattolici, uomini e donne di buona volontà nella Repubblica Democratica del Congo».

«Atti di Cenco e documenti» permetterà al popolo di Dio, agli operatori pastorali e ai ricercatori interessati alla vita della Chiesa «non solo di seguire la vita della Chiesa cattolica nella Repubblica Democratica del Congo, ma anche di avere in un unico documento le varie pubblicazioni della Cenco e della Chiesa universale in un anno pastorale».

Nel primo numero del bollettino sono riportati i diversi messaggi pubblicati in occasione della celebrazione del cinquantesimo anniversario dell'indipendenza della Rebubblica Democratica del Congo, il messaggio del segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, la preghiera del presidente della Cenco. Questo primo numero permette anche di conoscere l'importante iniziativa della Chiesa dopo la seconda Assemblea speciale per l'Africa del Sinodo dei vescovi, svoltasi a Roma nell'ottobre 2009. Si tratta della realizzazione della Pan African Institute per l'insegnamento sociale della Chiesa. Nel bollettino si possono leggere gli interventi del cardinale Renato Raffaele Martino, del presedente della Cenco e il decreto di costituzione dell'istituto che si prefigge lo scopo di formare una nuova leadership cattolica al servizio della riconciliazione, della giustizia e della pace in Africa.

Come ha rilevato, nel suo intervento, il segretario della Commissione episcopale delle Comunicazioni sociali (Cecos), padre Jean Baptiste Malenge, con questa pubblicazione la Cenco dimostra che «la Chiesa è comunicazione e che dispone di mezzi per comunicare che cosa è e cosa fa. Si annuncia al popolo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà la buona notizia della salvezza. Si comunica attraverso le opere, il comportamento e la Parola che è carità».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE