Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Pietro e la sua missione

· ​A Costanza l’inviato papale celebra il sesto centenario dell’elezione di Martino V ·

Maddalena Franguelli «Gesù appare a Pietro  e agli apostoli sul lago di Tiberiade»  (2012)

Cosa vuol dire essere vicario di Cristo? La celebrazione del sesto centenario del concilio di Costanza — che, con l’elezione nel 1417 di Papa Martino V, pose fine al grande scisma della Chiesa d’Occidente — ha offerto al cardinale Kurt Koch l’occasione per una riflessione sulla «missione di Pietro e del suo successore». Il porporato ha celebrato la messa, domenica 12 novembre, come inviato speciale di Papa Francesco nella città tedesca dell’arcidiocesi di Freiburg im Breisgau.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 novembre 2017

NOTIZIE CORRELATE