Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Piena cittadinanza per i cristiani

· ​Il vescovo Ayuso Guixot a Tokyo per un incontro con i leader religiosi del Medio oriente ·

Molte volte Papa Francesco ha dato voce «all’atroce, inumana e inspiegabile persecuzione» di quanti — soprattutto cristiani — in varie parti del mondo «sono vittime di fanatismo e intolleranza, spesso sotto gli occhi e nel silenzio del mondo intero». 

Lo ha ricordato il vescovo Ángel Ayuso Guixot, segretario del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, intervenendo all’High-level international consultation sul tema: «Insieme con i leader religiosi del Medio oriente per migliorare la promozione delle minoranze negli Stati a maggioranza musulmana», svoltosi a Tokyo il 12 e il 13 maggio. L’incontro è stato organizzato da Religions for peace (Rfp) e da United nations alliance of civilizations (Unaoc).

Secondo il presule, l’High-level consultation dovrebbe «invitare al rispetto per tutti, indipendentemente dall’identità religiosa», impegnandosi «a sostenere i diritti di cittadinanza dei cristiani nel Medio oriente» anche attraverso il dialogo. Il vescovo ha evidenziato come la sua partecipazione alla consultazione esprima la convinzione che la riunione è «un'eccellente iniziativa per invitare tutte le parti coinvolte ancora una volta ad agire e contribuire alla promozione della cittadinanza e a una vera coesistenza per tutti».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE