Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Piccole spose
senza futuro

· In aumento il numero dei matrimoni precoci nel mondo ·

Sono circa 34.000 le bambine sotto i 15 anni che ogni anno in Ghana sono costrette a sposarsi. Come riferisce il Fondo per l’educazione dei bambini delle Nazioni Unite, nonostante le leggi del Paese africano proibiscano i matrimoni tra contraenti al di sotto dei 18 anni di età, il tasso di matrimoni illegali è in crescita. 

Rawan, bambina data in sposa a un uomo di quarant’anni,è morta dopo la prima notte di nozzeNella direzione della tutela dei minori si è mosso il Governo olandese, che ha erogato una donazione di sei milioni di dollari al Ghana. Il caso del Ghana è emblematico per capire le dinamiche di una piaga terribile, in drammatico aumento, come quella delle spose bambine. Queste “spose”, afferma l’Unicef (il Fondo dell’Onu per l’infanzia), sono innanzitutto bambine alle quali sono negati diritti umani fondamentali, e questo perché sono più soggette, rispetto alle spose maggiorenni, a violenze, abusi e sfruttamento. Le bambine vengono precocemente sottratte all’ambiente protettivo della famiglia di origine e alla rete di amicizie con i coetanei e con gli altri membri della comunità: le conseguenze sulla sfera affettiva, sociale e culturale sono devastanti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE