Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Accompagnare
il popolo di Dio

· Dichiarazione conclusiva del primo incontro iberoamericano di teologia ·

Boston, 21. «Solo una istituzione spiritualmente più evangelica, teologicamente più coerente e pastoralmente più aperta alla diversità socioculturale e religiosa sarà in grado di soddisfare la sfida di lavorare per la giustizia, la pace e la cura della casa comune, con una vera attenzione ai più poveri e agli esclusi del nostro tempo». È il passaggio conclusivo della Dichiarazione di Boston, il documento stilato al termine del primo incontro iberoamericano di teologia che nei giorni scorsi ha radunato nella capitale del Massachusetts, negli Stati Uniti, decine di studiosi e esperti latinoamericani «con spirito ecumenico, interreligioso, interculturale, inclusivo e solidale». Un’occasione importante di riflessione e di discernimento dei «nuovi segni dei tempi». Approfittando anche, viene sottolineato, del momento propizio fornito dall’«impulso di rinnovamento» portato da Papa Francesco nella Chiesa e nello studio teologico

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2018

NOTIZIE CORRELATE