Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Perché Adamo vuol dire terra

· ​Il cardinale Turkson all’Expo parla della «Laudato si’» ·

Mangiare «è un atto morale perché è umano». Per questo, garantire il cibo a tutti deve costituire un «imperativo» e non soltanto una «scelta politica». Lo ha ricordato il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson intervenendo al simposio su «Fede, agricoltura, cibo e ambiente», apertosi sabato mattina, 27 giugno, all’Expo di Milano.

Una cinquantina fra leader nel campo agricolo, teologi, esperti, accademici e rappresentanti di organismi internazionali, provenienti da Europa, Asia, Africa e America, sono riuniti per due giorni all’esposizione milanese per discutere su sicurezza alimentare e tutela ambientale, con una particolare attenzione al contributo che la fede può offrire alle decisioni nel campo dell’agricoltura e della produzione del cibo. Proprio a questo riguardo, il presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace ha osservato che oggi «il cibo e l’agricoltura sono diventati lontani, astratti, anonimi». Per molti, infatti, «il cibo viene da un negozio o da un fast food»: dunque siamo completamente separati dal modo in cui viene prodotto ciò che mangiamo e «questo distacco ci lascia inconsciamente dipendenti, per quanto riguarda il nostro cibo, da sistemi che non possiamo vedere né capire». Da qui l’appello a riscoprire il profondo legame tra ambiente, agricoltura e alimentazione, a cui l’enciclica di Papa Francesco Laudato si’ invita a guardare ricordando che l’uomo è parte della natura — Adamo deriva infatti da adamah (“terra”), ha fatto notare il porporato — e «ciò esige una risposta reciproca da parte dell’umanità, per nutrire e sostenere la terra che a sua volta ci nutre e ci sostiene».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE