Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per la Somalia orizzonti incerti

· Meno di tre mesi alla scadenza della transizione ·

Sarà la riunione del Gruppo internazionale di contatto  sulla Somalia,  fissata per il 2 e 3 luglio a Roma,  a dire se questo mese basterà a superare lo stallo  nei negoziati sul completamento della transizione  registrato alla Conferenza  sul processo di stabilità tenuta a inizio giugno a Istanbul. La conferenza  — la seconda, a due anni da quella a Londra che definì le tappe della transizione  — si è conclusa  con la riaffermazione della volontà di rispettare  la scadenza prevista del 20 agosto.   Nonostante le formulazioni ottimistiche della dichiarazione finale, resta però  aleatoria l’effettiva possibilità di raggiungere l’obiettivo, con il varo in appena tre mesi di una nuova Costituzione e l’insediamento di un nuovo Parlamento, incaricato di nominare il presidente della Repubblica e il governo.  Intese in merito erano state definite nei mesi scorsi a  Garowe,  nella regione semiautonoma somala del Puntland, ma la la conferenza a Istanbul è stata disertata da bel tre dei soggetti firmatari.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE