Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Pellegrino
di pace e fratellanza

· ​Videomessaggio del Papa al popolo del Marocco ·

Si rivolge direttamente al «caro popolo del Marocco» il Papa nel videomessaggio trasmesso giovedì 28 marzo a poche ore dal suo arrivo a Rabat, meta del ventottesimo viaggio apostolico del pontificato. Da sabato 30 a domenica 31 Francesco sarà nella capitale marocchina — spiega — «sulle orme del santo predecessore Giovanni Paolo II, come pellegrino di pace e di fratellanza, in un mondo che ne ha tanto bisogno».

Uno studente dell’istituto per la formazione di imam a Rabat che il Papa visiterà sabato pomeriggio

Caro popolo del Marocco!
As-Salamu Alaikum!

Tra poco mi recherò nel vostro caro Paese per una visita di due giorni. Ringrazio Dio per questa opportunità che mi dona.

Sono grato a Sua Maestà il Re Mohammed vi per il suo gentile invito e alle Autorità marocchine per la premurosa collaborazione.

Sulle orme del mio santo predecessore Giovanni Paolo II vengo come pellegrino di pace e di fratellanza, in un mondo che ne ha tanto bisogno. Come cristiani e musulmani crediamo in Dio Creatore e Misericordioso, che ha creato gli uomini e li ha posti nel mondo perché vivano da fratelli, rispettandosi nelle diversità e aiutandosi nelle necessità; Egli ha affidato loro la terra, nostra casa comune, per custodirla con responsabilità e conservarla per le future generazioni.

Sarà una gioia per me condividere con voi direttamente queste convinzioni nell’incontro che avremo a Rabat. Inoltre questo viaggio mi offrirà la preziosa occasione di visitare la Comunità cristiana presente in Marocco e di incoraggiare il suo cammino. Come pure incontrerò i migranti, che rappresentano un appello a costruire insieme un mondo più giusto e solidale.

Cari amici Marocchini, vi ringrazio di cuore fin da ora della vostra accoglienza e soprattutto delle vostre preghiere, assicurando le mie preghiere per voi e per il vostro caro Paese.

A presto!

Il videomessaggio

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE