Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Pechino e Taipei
alla ricerca del dialogo

· ​Annunciato per sabato prossimo un vertice tra i leader ·

Il processo di ravvicinamento tra Pechino e Taipei, in corso da otto anni, compie questa settimana un significativo passo in avanti. I due vleader, Xi Jinping e Ma Ying-jeou, s'incontreranno sabato a Singapore, in un vertice che gli analisti politici internazionali non esitano a definire «storico». Si tratterà, infatti, del primo incontro a questo livello dal 1949. L’annuncio è stato fatto nella notte dall’agenzia ufficiale di Taiwan. Il portavoce presidenziale di Taipei, Charles Chen, ha fatto sapere che Xi e Ma si incontreranno per uno scambio di idee sulle relazioni bilaterali e sul consolidamento della pace nel tratto di mare che separa Taiwan dalla Cina continentale. Il portavoce ha però avvertito che non è in programma la firma di alcun accordo, né comunicati finali congiunti. Zhang Zhijun, rappresentante politico di Pechino per i Rapporti con Taipei ha definito il vertice come una «pietra miliare» nelle relazioni, aggiungendo che si svolgerà in base al principio della «unica Cina» concordato tra le due parti nel 1992. Gli Stati Uniti hanno invece commentato con favore l’annuncio dell’incontro tra Xi e Ma. Lo ha affermato stamane il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest. «Diamo certamente il benvenuto ai passi che vengono presi da entrambe le sponde dello stretto di Taiwan per ridurre la tensione e migliorare le relazioni», ha precisato Earnest in un briefing per la stampa a Washington. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE