Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Patrimonio
del magistero sociale

· ​Messaggio del cardinale Turkson a un incontro sulla «Laudato si’» ·

Walter Ferrarini«Cantico delle creature» (1974)

La Laudato sì’, «patrimonio del magistero sociale della Chiesa», ci chiama a riconoscere «la grandezza, l’urgenza e la bellezza della sfida» che rappresenta «la cura dovuta alla creazione, compito nel quale tutti possiamo collaborare come strumenti di Dio secondo la propria cultura, esperienza, iniziativa e capacità». Così scrive il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace, nel messaggio inviato ai partecipanti all’incontro di approfondimento e riflessione sull’enciclica di Papa Francesco, che si è tenuto lunedì 24 agosto a Lima. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della seconda settimana dell’impegno climatico promossa dal ministero dell’Ambiente, in corso di svolgimento in questi giorni nella capitale peruviana.

Organizzato in collaborazione con l’Università Antonio Ruiz de Montoya — nella cui sede si sono svolti i lavori — l’incontro ha registrato la partecipazione di circa trecento persone: rappresentati del Governo, delle amministrazioni locali, docenti e accademici, sacerdoti, religiosi e religiose, oltre a numerosi laici.

Nel messaggio il porporato ha rimarcato l’importanza dell’occasione per invitare le varie componenti della società a promuovere «un urgente e nuovo dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta». Per il cardinale, infatti, c’è bisogno oggi di un vero dialogo e di una conversione che «unisca tutti e dia una giusta risposta alla sfida ambientale che viviamo, le cui radici umane ci riguardano e condizionano tutti». 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE