Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

I Papi ad Avignone

· Settimo centenario ·

Il Signore «non cessa di guidare la Chiesa attraverso le vicissitudini dei tempi, le incertezze del presente e le lancinanti preoccupazioni di un avvenire incerto»: è la “lezione” che il cardinale Paul Poupard, presidente emerito del Pontificio consiglio della cultura, ha tratto dalla vicenda storica dell’enclave dei Papi ad Avignone, presiedendo sabato 24 giugno come inviato speciale del Papa le celebrazioni del settimo centenario nella città provenzale.

Già inviato di Benedetto XVI nel 2009 alla commemorazione dell’inizio del soggiorno avignonese dei romani pontefici, il porporato francese è tornato sulle rive del Rodano insieme alla missione composta da Jean-Marie Gérard, vicario generale di Avignone, e Daniel Bréhier, rettore della cattedrale. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE