Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Papa Francesco a Greccio

In preghiera lì dov'è nato il presepe. Nel primo pomeriggio di lunedì 4 gennaio, Papa Francesco si è recato in macchina, in forma privata, nel santuario di Greccio per raccogliersi davanti all’affresco medievale che ricorda la prima rappresentazione della Natività, quella ideata dal santo di Assisi nel 1223. 

Una presenza improvvisa e inaspettata per i frati che, poco prima delle 15, hanno visto arrivare il Pontefice accompagnato dal vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, al quale il Papa aveva fatto una visita di cortesia. Prima di raggiungere il santuario, Francesco ha avuto anche un breve e informale incontro con un gruppo di giovani partecipanti al meeting della diocesi dedicato all’enciclica Laudato si’. Vi auguro di seguire la stella, ha detto il Papa ai ragazzi, e di avere, come i magi, «l’umiltà di scoprire Gesù nei piccoli, negli umili, nei poveri, in quelli che sono scartati dalla società». Dopo la sosta di preghiera, il Pontefice ha scritto sul registro dei visitatori: «Ringrazio il Signore per questa grazia e gli chiedo di benedire la Chiesa, il Vescovo di Rieti, i Frati, i fedeli... e aiutarci tutti a scoprire la stella e cercare il Bambino». Poi ha salutato la comunità francescana del santuario intrattenendosi brevemente con i religiosi. Quindi, alle 15,30, è ripartito verso Roma.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE