Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ottantamila bambini yemeniti
morti per fame

· ​In tre anni di guerra ·

Un bambino denutrito in un ospedale di Taez (Afp)

Sono circa 85.000 i bambini sotto i cinque anni morti per fame o malattie gravi dall’inizio del conflitto in Yemen nel 2015. Questa la denuncia contenuta in un rapporto di diverse organizzazioni umanitarie redatto sulla base di dati aggiornati all’ottobre 2018. «Per ogni bambino ucciso da bombe e proiettili, dozzine stanno morendo di fame. I bambini che muoiono di fame soffrono immensamente: le loro funzioni vitali rallentano e alla fine si fermano, i loro sistemi immunitari sono così deboli che sono più inclini alle infezioni e talmente fragili che non riescono nemmeno a piangere. I genitori possono solo rimanere a guardare i loro bambini che stanno morendo senza poter fare nulla» denunciano le ong. «Nonostante le difficoltà, salviamo vite ogni giorno: abbiamo fornito cibo a 140.000 bambini e curato più di 78.000 bambini per malnutrizione dall’inizio della crisi». Il dato fornito dal rapporto s’inquadra in una situazione sempre più drammatica: da mesi il conflitto yemenita ha conosciuto una nuova fiammata di violenza con l’assedio a Hodeidah, città portuale di fondamentale importanza nella distribuzione di aiuti e merci in tutto il paese. Inoltre, lo Yemen è uno dei paesi più poveri del mondo ed è stato dilaniato da una terribile carestia negli ultimi anni. Il conflitto ha causato oltre centomila morti e migliaia di sfollati. Le Nazioni Unite stimano che 400.000 bambini soffriranno di grave malnutrizione acuta, la forma più letale di fame estrema, nel 2018, 15.000 in più rispetto al 2017. Nel frattempo, il conflitto non conosce tregua. I ribelli huthi hanno lanciato nelle ultime ore quattro missili balistici contro obiettivi militari sauditi nella regione sud dell’Arabia Saudita, al confine con lo Yemen.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

10 dicembre 2018

NOTIZIE CORRELATE