Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Ostie e vino sul tavolo della mensa

Un’inedita processione di quattro senza fissa dimora — tre uomini e una donna scelti tra i tanti che vivono nei pressi della stazione Termini — ha accompagnato Papa Francesco, che venerdì pomeriggio, 18 dicembre, ha aperto a Roma la porta santa della carità: quella dell’ostello della Caritas diocesana, dove il Pontefice si è recato per vivere uno dei momenti più significativi del giubileo della misericordia.

A due passi dal principale scalo ferroviario della città, luogo di arrivo e di accoglienza, ma anche calamita per i poveri e gli esclusi, l’ostello Don Luigi Di Liegro e l’annessa mensa intitolata a san Giovanni Paolo ii sono ogni giorno punti di riferimento per centinaia di persone bisognose all’Esquilino, quartiere multietnico e segnato da innumerevoli difficoltà sociali. Perciò il vescovo di Roma ha scelto questo luogo simbolo nel cuore della sua diocesi.

Francesco ha voluto che l’incontro con gli ospiti dell’ostello fosse contrassegnato da un’estrema semplicità: nessuna accoglienza ufficiale né cerimonie particolari.

Dopo aver aperto la porta santa della carità il Papa è entrato nella sala della mensa, dove era stato preparato l’altare per la messa. All’interno circa duecento persone: tutti ospiti delle strutture di accoglienza, accompagnati da volontari e operatori. Nell’ostello vengono ospitate quasi duecento persone ogni notte, mentre la mensa offre il pasto serale a cinquecento bisognosi. Proprio a loro sono stati affidati il servizio e l’animazione della liturgia: le ostie e il vino per la celebrazione erano stati preparati significativamente sul banco dove ogni sera vengono serviti i pasti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE