Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ostaggi di Boko Haram
liberati in Nigeria

Una ragazza di Chibok che è riuscita a fuggire dai miliziani di Boko Haram (Reuters)

Le forze di sicurezza nigeriane hanno liberato circa cinquecento ostaggi del gruppo fondamentalista islamico di Boko Haram. Nella stessa, vasta operazione militare — indicano fonti governative ad Abuja — sono stati uccisi oltre quaranta militanti del gruppo jihadista, responsabile da anni di una lunga scia di sangue non solo in Nigeria, ma anche nei Paesi confinanti.

La liberazione è stata confermato da un portavoce dell’esercito, secondo il quale i soldati hanno distrutto dodici campi dei terroristi vicino ai villaggi di Wulge e Walamari, nel nord-est del Paese africano. L’esercito ha anche respinto un attacco dei miliziani fondamentalisti al villaggio di Pulka, sempre nel nord-est.

Il quotidiano locale «This Day» ha intanto reso noto che alcune delle studentesse rapite due anni fa dagli estremisti nella loro scuola di Chibok sono state divise in piccoli gruppi e "offerte" da cellule locali del gruppo terrorista in cambio di un riscatto.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE