Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Orizzonte e coraggio

· ​Conclusa la visita a Genova ·

«Orizzonte e coraggio». In questo binomio è racchiusa «la virtù dei navigatori», i quali «sanno leggere l’orizzonte e hanno il coraggio per andare». Ed è stata proprio questa la duplice consegna che Papa Francesco ha voluto affidare ai giovani e all’intera comunità di Genova durante la visita compiuta sabato 27 maggio. Dopo la mattinata trascorsa con i lavoratori dell’Ilva, con il clero e i religiosi in cattedrale, e con le nuove generazioni della diocesi ligure nel santuario della Madonna della Guardia, il Pontefice si è recato nel pomeriggio in visita ai piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Gaslini, prima di presiedere la concelebrazione eucaristica conclusiva nel piazzale Kennedy di fronte a centomila fedeli.

Il dialogo con i giovani

La visita all’ospedale pediatrico Gaslini

L’omelia 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 giugno 2018

NOTIZIE CORRELATE