Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Origini e storia della Penitenzieria Apostolica

La penitenza ecclesiastica normalizzata era del tutto sconosciuta alla Chiesa primitiva; la Chiesa antica invitava — come Gesù — alla conversione unica e decisiva e accordava a chi si pentiva il perdono dei peccati in un atto unico e irripetibile: il battesimo. Gesù infatti aveva insegnato ai suoi discepoli che avevano ricevuto il perdono da Dio non per se stessi, o per rifiutarlo ad altri, ma per perdonare come Dio perdona, senza limiti e senza condizione che il solo pentimento e la conversione. Questo messaggio si è poi imposto malgrado tutti i dubbi nell’ordine penitenziale della Chiesa.    Ma si trattò di un vicenda lunga,  discussa, anche accesa: aveva o non aveva la Chiesa il potere di perdonare il peccato dopo il battesimo? (qui le grandi persecuzioni della metà del terzo secolo imposero di sciogliere il problema relativo ai lapsi, come sappiamo). E ancora: chi deteneva il potere penitenziale?

I percorsi storici, giuridici e teologici intorno alla confessione e alla Penitenzieria apostolica, che aveva avuto l’intenzione di andare alle origini della riforma della Chiesa, sono affrontati, descritti e approfonditi in due volumi che vengono presentati giovedì 3 maggio a Roma, al Palazzo della Cancelleria, in un incontro moderato dal nostro vicedirettore Carlo Di Cicco.

I volumi (pubblicati dalla Libreria Editrice Vaticana) sono La Penitenzieria Apostolica e il suo Archivio a cura di Alessandro Saraco e La Penitenza tra I e II millennio. Per una comprensione delle origini della Penitenzieria Apostolica , a cura di Manlio Sodi e Renata Salvarani.

In uno degli interventi, il professor Paolo Prodi si sofferma sul significato dell’istituto della Penitenzieria nella storia della giurisdizione ecclesiastica e più in generale della storia costituzionale dell’Occidente.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE