Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ophelia si abbatte sull’Irlanda

· Venti fino a 130 chilometri orari causano danni e gravi disagi anche in Gran Bretagna ·

Il ciclone post-tropicale Ophelia si è abbattuto, nella giornata di lunedì, sull’Irlanda. Seppur indebolito, l’uragano ha portato con sé venti fino a 130 chilometri orari causando morte, danni e gravi disagi nel paese. Tre persone hanno, infatti, perso la vita, oltre 300.000 sono rimaste senza corrente elettrica mentre le scuole sono state chiuse e si sono registrati gravi problemi per il traffico aereo nel paese. Il fenomeno atmosferico è stato definito, in Irlanda, come «senza precedenti e portatore di gravi rischi per la salute umana». Il primo ministro irlandese Leo Vardakar aveva invitato tutti i cittadini a restare in casa fino alla fine della tempesta.

Le onde provocate dalla tempesta Ophelia  in Galles (Afp)

E dopo aver colpito l’Irlanda, Ophelia si è diretta verso la Gran Bretagna. Qui si sono registrati venti forti e piogge pesanti nella Scozia sud-occidentale, nel Galles e sul settore settentrionale dell’Inghilterra. Ci sono allarmi alluvione per le coste occidentali della Scozia e per quelle meridionali dell’Inghilterra.

Ma i forti venti di Ophelia hanno causato gravi danni e perdite di vite umane anche molto lontano da Irlanda e Gran Bretagna. Il nord del Portogallo e la regione della Galizia in Spagna, infatti, sono state devastate, negli ultimi giorni, da numerosi incendi appiccati da piromani. Gli incendi si sono fortemente estesi a causa delle correnti d’aria trasportate da Ophelia e hanno causato, secondo gli ultimi bilanci, almeno 39 vittime e 63 feriti di cui 13 in condizioni critiche. In Portogallo sono attivi 30 focolai mentre sono 15 gli incendi ancora attivi in Spagna.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE