Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Mezzo miliardo di persone in Africa
non hanno accesso all’elettricità

Nonostante la grande disponibilità di fonti rinnovabili, in Africa ancora oggi 590 milioni di persone non hanno accesso all’elettricità e, a causa delle dinamiche demografiche ed economiche, questa cifra è destinata a crescere. Un dato che è stato sottolineato ieri a Roma nel corso di un dibattito sulla transizione energetica nel continente nero tenutasi alla Farnesina, alla vigilia della conferenza Italia-Africa che si apre oggi.

Ci sono però alcune prospettive positive. Il continente africano — ha detto la commissaria per le infrastrutture e l’energia dell’Unione africana Amani Abou Zeid — «ha grandi ambizioni, e l’ambizione più importante è l’industrializzazione». Accanto ai grandi progetti per l’energia finanziati dagli stati e da investitori pubblici e privati, internazionali e africani, «sta cominciando a farsi strada anche una rete di piccoli produttori nelle aree remote del continente: privati cittadini, spesso giovani e donne», ha detto portando l’esempio del Kenya, che «con una semplice assistenza possono montare piccoli impianti solari sempre meno costosi».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE