Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Oltre 1400 le vittime dell’uragano Maria

· Il bilancio era fermo a sessantaquattro ma un anno dopo Puerto Rico ammette ·

Un ragazzo nel memoriale delle vittime  dell’uragano Maria (Ap)

Il governo di Puerto Rico ha ammesso, in un rapporto pubblicato online, che sono 1427 le persone morte all’indomani dell’uragano Maria, che ha flagellato i Caraibi l’anno scorso. Si tratta di una cifra di oltre venti volte superiore al conteggio ufficiale delle vittime, rimasto fermo a 64. Il rapporto chiede agli Stati Uniti inoltre 139 miliardi di dollari per la ricostruzione. «Sebbene il conteggio ufficiale dei morti fornito dal dipartimento di pubblica sicurezza sia di 64 vittime, il bilancio sembra essere molto più alto» si legge nel dossier. In passato il governo è stato duramente criticato per aver sottovalutato il numero di persone decedute sull’isola, dove l’interruzione di corrente e la mancanza di assistenza adeguata si è protratta per mesi. Molte persone sono morte anche per mancanza di accesso agli ospedali o perché non c’era l’energia elettrica per far funzionare i macchinari per la respirazione. Alla fine di maggio, dei ricercatori statunitensi della Harvard University avevano sostenuto che il numero esatto dei morti fosse vicino a cinquemila.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2018

NOTIZIE CORRELATE