Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In Olanda
scatta l’allarme terrorismo

· Spari contro un tram a Utrecht: tre morti e nove feriti ·

È massima allerta a Utrecht, in Olanda, dove questa mattina un uomo ha aperto il fuoco contro i passeggeri di un tram in quello che le autorità locali non escludono possa trattarsi di un attacco terroristico, a seguito del quale tre persone sono morte e altre nove sono rimaste ferite. La polizia ha pubblicato su Twitter la foto del sospettato: si tratta di Gokman Tanis, un uomo di 37 anni di origine turca.

Agenti dell’antiterrorismo sul luogo della sparatoria (Epa)

Mentre andiamo in stampa, la dinamica dei fatti non è stata ancora chiarita. Alcune fonti parlano appunto di un unico aggressore, che potrebbe essere fuggito in automobile. Secondo alcune testimonianze raccolte dal quotidiano «Algemeen Dagblad», ad aprire il fuoco potrebbero invece essere state «diverse persone che si sarebbero poi date alla fuga». I passeggeri del tram sono stati portati via su furgoni della polizia. Un elicottero sorvola l’area e un’eliambulanza è stata fatta atterrare per trasportare i feriti. I servizi di emergenza hanno chiesto a tutti gli ospedali di sgomberare i pronto soccorso anche se non è stato comunicato di quante vittime si dovranno occupare.

I cittadini sono stati invitati a restare in casa, alle scuole è stato chiesto di chiudere le porte ed è stata rafforzata la sorveglianza negli aeroporti, nelle moschee e in altri luoghi di culto. Come accennato, l’allarme terrorismo è al massimo: le autorità hanno infatti diffuso un allerta di livello 5, il più alto, per l’intera provincia. Sono stati rafforzati i controlli alla frontiera con la Germania e a quanto si apprende da fonti di stampa internazionali, le forze antiterrorismo sarebbero state impegnate anche in un’azione all’interno di un edificio vicino al luogo della sparatoria.

La polizia ha invece definite «false» le notizie diffusesi circa altre sparatorie nella città. Lo ha affermato il portavoce delle forze dell’ordine Bernhard Jens.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE