Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Offensiva irachena contro l’Is

· Operazioni annunciate dal premier per liberare la provincia di Al Anbar ·

Massiccia offensiva in Iraq contro i miliziani del cosiddetto Stato islamico (Is). Il primo ministro iracheno, Haider Al Abadi, ha detto che la vittoria contro l’Is è vicina. Secondo un comunicato del Governo di Baghdad, «Al Abadi, comandante in capo delle forze armate, ha espresso soddisfazione per la prontezza dell’esercito e delle forze di sicurezza dopo l’inizio delle operazioni militari contro lo Stato islamico nella provincia di Al Anbar», il governatorato occidentale a maggioranza sunnita dove negli ultimi giorni si sono avuti violenti combattimenti. 

Secondo il comunicato, Al Abadi ha riferito che «gli eroi delle nostre forze armate dell’esercito, della polizia, di Al Hashd Ashaabi (le milizie sciite che supportano le forze irachene, ndr) e le tribù avranno presto la vittoria con la liberazione di Al Anbar».

Il Governo iracheno ha poi annunciato l’avvio di una vasta offensiva militare contro gli uomini di Al Baghdadi nella provincia di Al Anbar, considerata l’ultima vera roccaforte dell’Is nel Paese. Funzionari del ministero della Difesa iracheno hanno confermato alla stampa locale che le operazioni sono in corso dall’alba di ieri, e coinvolgono, oltre a reparti dell’esercito regolare, milizie tribali sciite e sunnite. Baghdad aveva lanciato un’operazione analoga lo scorso maggio, dopo che l’Is aveva conquistato Ramadi, capoluogo di Al Anbar, ma l’offensiva si era subito incagliata. Questa volta l’attacco è stata anticipato e supportato da numerosi attacchi aerei statunitensi, concentrati soprattutto proprio nei dintorni di Ramadi. L’aviazione statunitense — scrive il «Washington Post» — ha lanciato nella sola giornata di domenica scorsa raid contro 67 obiettivi dell’Is nella città. L’esercito iracheno ha già compiuto diversi attacchi contro i miliziani. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE