Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Odioso crimine antisemita a Parigi

· Assassinata Mireille Knoll sopravvissuta alla Shoah ·

È l’antisemitismo il movente dell’odioso crimine avvenuto venerdì 23 a Parigi. Mireille Knoll, 85 anni, sfuggita ai rastrellamenti tedeschi del luglio 1942, è stata assassinata nel suo appartamento nell’undicesimo arrondissement di Parigi. Sul corpo dell’anziana, che è stato dato alle fiamme, sono state trovate dodici ferite da coltello, in base a quanto riferiscono fonti della procura di Parigi. Due sospetti sono stati incriminati per omicidio volontario a sfondo razziale. Il caso ha suscitato una fortissima reazione emotiva in tutta la Francia. Il presidente Emmanuel Macron è intervenuto condannando lo «spaventoso crimine» e riaffermando «la determinazione assoluta a lottare contro l’antisemitismo». La comunità ebraica ha invitato la popolazione a partecipare a una marcia in memoria di Knoll indetta per domani pomeriggio. Knoll sfuggì alla più grande retata di ebrei in Francia durante la seconda guerra mondiale, il rastrellamento del Vélodrome d’Hiver, a Parigi. In una tragica notte tra il 16 e il 17 luglio 1942 27.388 ebrei furono trascinati nello stadio in attesa di essere caricati nei convogli della morte diretti in Germania. Knoll si salvò grazie al passaporto brasiliano della madre.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

27 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE