Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Obama rilancia la lotta ai gas serra

· ​In vista della conferenza di Parigi ·

Il presidente statunitense Barack Obama durante il suo intervento in Alaska (Afp)

«Quest’anno deve essere l’anno in cui il mondo finalmente raggiunge un accordo per proteggere il nostro pianeta, mentre ancora possiamo farlo». Questo l’auspicio del presidente statunitense, Barack Obama, che ieri dall’Alaska, dove si è recato in visita, è tornato sulla questione climatica in vista della grande conferenza di Parigi, che si terrà il prossimo 17 dicembre e il cui obiettivo è quello di tracciare le linee fondamentali del post-Kyoto.

Nel suo intervento Obama ha parlato di tagli alle emissioni di anidride carbonica e degli altri gas serra, perché, ha sottolineato il presidente, «il cambiamento climatico non è più un problema lontano: sta succedendo qui e ora. Il clima sta cambiando più rapidamente» degli sforzi per ridurre il riscaldamento globale. L’inquilino della Casa Bianca ha poi riconosciuto che gli Stati Uniti hanno avuto gravi colpe nell’innalzamento della temperatura della terra. Ma ora «ci facciamo carico delle nostre responsabilità» per risolvere il problema, ha detto. E ancora, a conferma dell’emergenza, ha sottolineato come «l’Artico stia già subendo gli effetti del cambiamento climatico» aggiungendo poi che proprio l’Alaska «sta soffrendo di una delle maggiori erosioni della linea costiera», che minacciano gli stessi villaggi sul mare. Nei mesi scorsi Obama ha presentato un vasto piano per la riduzione delle emissioni climatiche statunitensi. Tutti gli Stati federali stanno elaborando proposte per la riduzione dei gas serra: saranno sottoposte in seguito al giudizio di Washington.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE