Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Naufragio nel Mediterraneo

· Diciassette migranti morti al largo del Marocco ·

Alcuni dei migranti salvati dai soccorritori spagnoli a Motril (Epa)

Nuovo dramma nel Mediterraneo: 17 persone sono morte questa mattina nel naufragio al largo del Marocco di un barcone con a bordo 34 migranti subsahariani che tentavano di raggiungere le coste dell’Andalusia. L’intervento di una nave della marina spagnola ha permesso di trarre in salvo 18 persone, una delle quali però è morta nel trasferimento all’ospedale. Sono stati rinvenuti finora 4 cadaveri; altre dodici persone disperse sono considerate morte. Nella stessa zona è stata accompagnata in sicurezza fino al porto di Motril un’altra imbarcazione con a bordo 51 migranti.

Intanto ieri a Bruxelles la commissione libertà civili del Parlamento europeo ha votato a favore di una procedura comune di protezione internazionale nell’Unione. Le nuove regole mirano a scoraggiare i richiedenti asilo a rivolgersi a diversi stati membri. Inoltre sono accorciati i tempi per il trattamento delle richieste, con un massimo di sei mesi per valutare una domanda di protezione internazionale, e una riduzione del carico burocratico per i paesi di primo ingresso. Il testo ha ottenuto 36 voti a favore e 12 voti contro.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE