Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nuovi cammini
per la Chiesa

· L’Instrumentum laboris del sinodo sull’Amazzonia ·

Pubblichiamo uno stralcio della guida alla lettura dell’Instrumentum laboris del sinodo dei vescovi «Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale», contenuta nel volume edito da San Paolo (Cinisello Balsamo, 2019, pagine 176, euro 5).

La terza parte dell’Instrumentum laboris (nn. 105-147), composta da sette capitoli, è dedicata ai nuovi cammini pastorali che la Chiesa in Amazzonia è chiamata a intraprendere con coraggio, affrontando le sfide con rinnovata speranza. L’annuncio di Gesù Cristo esige una Chiesa accogliente e missionaria, capace di coniugare inculturazione e interculturalità — che non si contrappongono, ma si completano a vicenda — con fedeltà, audacia e passione (cfr. 105-106). Una Chiesa dal volto amazzonico e missionario (nn. 107-114) «trova la sua espressione nella pluralità dei suoi popoli, culture ed ecosistemi» (n. 107), dove sono presenti i “semi del Verbo”, secondo l’antico insegnamento di san Giustino filosofo e martire, cui il documento si riferisce in nota. Ciò significa che «nell’incontro e nel dialogo con le culture amazzoniche, la Chiesa scruta nuove vie» (n. 108); fa propria l’opzione preferenziale per e con i poveri, e per la cura del creato; «si lascia alle spalle una tradizione coloniale monoculturale, clericale e impositiva e sa discernere e assumere senza timori le diverse espressioni culturali dei popoli» (n. 110), apprezzando le loro cosmovisioni. Una Chiesa dal volto amazzonico è partecipativa, creativa e armoniosa; riconosce «l’emergere di una teologia latinoamericana, soprattutto della Teologia India» (n. 113).

di Maurizio Gronchi

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE