Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nuove perquisizioni antiterrorismo
alla periferia di Bruxelles

· Nell’ambito delle indagini legate alle stragi di Parigi ·

Nuove perquisizioni legate alle stragi di Parigi dello scorso 13 novembre sono in corso da questa mattina nel quartiere Molenbeek-Saint-Jean a Bruxelles. Stando a fonti della procura federale belga due persone sono state fermate per accertamenti.

Forze di sicurezza belghe nel corso di un’operazione nel quartiere di Molenbeek a Bruxelles (Ansa)

Le perquisizioni hanno lo scopo di ottenere informazioni sul nascondiglio del super ricercato Salah Abdeslam, uno degli attentatori di Parigi, che alcune fonti danno in fuga verso la Siria, anche se non ci sono conferme. Stando al quotidiano «De Standaard», le perquisizioni hanno riguardato l’entourage di Mohamed Abrini, anch’egli colpito da un mandato d’arresto internazionale, in cinque luoghi diversi di Molenbeek. Per condurre l’operazione non sarebbero state tuttavia mobilitate le forze speciali. Dopo il massacro di Parigi, diverse operazioni antiterrorismo si sono svolte a Molenbeek. L’ultima, in ordine di tempo, era stata effettuata lo scorso 22 novembre. L'allerta terrorismo è alta anche in Gran Bretagna. Agenti di Scotland Yard hanno arrestato ieri quattro uomini nella zona di Luton, un sobborgo di Londra. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE