Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Nuove ipotesi  sugli ultimi anni di vita di san Paolo

· In un convegno a Tarragona ·

«Gli ultimi anni di vita di san Paolo apostolo»: Con questo titolo, si è svolto a Tarragona, in Spagna, un congresso internazionale che ha riunito oltre trenta esperti di  studi paolini. La storica città catalana, la Tarraco romana, capitale della provincia Hispania Citerior o Tarraconensis, era il luogo ideale per interrogarsi sui fatti e sulle circostanze che possono aver determinato una questione complessa ma di grande interesse.

Se Armand Puig i Tárrech Preside della Facoltà di Teologia della Catalogna (Barcellona) porta argomenti a favore della tesi per la quale “vi sono buone ragioni per affermare l’esistenza di un viaggio di Paolo in Hispania e, di conseguenza, non vi sono motivi evidenti per negare la sua presenza in territorio ispanico”, lo storico Romano Penna, al contrario, nega questa ipotesi per avanzarne un'altra, quella della datazione della morte dell'apostolo delle genti all'anno 58 contrariamente alla datazione tradizionale del 64/65 (dopo l’arrivo a Roma nel 61) o del 67 (due anni dopo la morte di Seneca, come vorrebbe qualche scrittore antico).

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE